Salame di castagne

Per preparare la ricetta tradizionale piemontese create su un piano la classica fontana con 150 g di farina.
Sciogliete 5 g di lievito di birra in mezzo bicchiere d’acqua e versatelo al centro della farina insieme a un cucchiaio di zucchero.
Iniziate ad impastare e continuate ad aggiungere acqua a poco a poco fino ad ottenere un composto morbido e liscio.
Formate un panetto, mettetelo in una ciotola, coprite con un canovaccio pulito e fate riposare per 2 ore.
Nel frattempo  sbucciate 500 g di castagne fresche. Per eliminare la pellicina, aiutatevi sbollentandole pochi minuti, dopo aver eliminato la buccia esterna.
Dopo che tutte le castagne sono state mondate, cuocetele in acqua aromatizzata con un baccello di vaniglia finché non saranno morbide, ma ancora intere per circa 30 minuti. Una volta pronte, scolatele e fatele raffreddare. Prendete la pasta e stendetela con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile, da farcire con le castagne e un cucchiaio di zucchero. Arrotolate la sfoglia e dategli la forma di un salame. Sigillate le estremità, spennellate con circa 20 g di burro fuso e spolverizzate con un altro cucchiaio di zucchero.
Cuocete a 180 gradi per circa 60 minuti e servite con panna montata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!